Esame Urodinamico | Poliambulatori San Raffaele

Esame Urodinamico

Info
Disponibilità

Che cos’è l’esame urodinamico?

L’esame urodinamico si svolge in tre fasi:

  • Uroflussimetria, è l’esame urodinamico che permette di studiare e valutare, in modo assolutamente non invasivo, le caratteristiche del flusso urinario, durante la minzione. Tale esame prevede l’impiego di un apparecchio – il cosiddetto uroflussometro – che ha la capacità di misurare la quantità di urina emessa nell’unità di tempo, riportandola in tempo reale su un grafico. Per i pazienti, l’uroflussometria consiste soltanto nell’urinare in uno speciale imbuto o in una speciale toilette, i quali sono collegati, a loro volta, all’uroflussometro e dotati di un’apposita scala di misurazione del flusso d’urina;
  • Cistomanometria,consente di studiare la sensibilità vescicale e l’ attività del muscolo detrusoriale durante le fase di riempimento vescicale. questa fase prevede l’inserimento di un catetere vescicale e un catetere rettale e il riempimento vescicale tramite cateterismo con soluzione fisiologica sterile;
  • Studio pressione flusso, una volta raggiunto il riempimento vescicale massimo la paziente verrà invitata ad urinare con il catetere vescicale e la sondina rettale in sede. in questa fase, mediante l’ausilio di cateteri in situ durante la minzione, è possibile misurare la pressione vescicale e addominale durante l’atto minzionale. La misurazione di queste pressioni durante la fase di svuotamento consente di diagnosticare accuratamente i diversi disturbi correlati alla minzione.

A che cosa serve l’esame urodinamico?

L‘esame urodinamico è un test diagnostico che studia e valuta la funzionalità della vescica e dell’uretra, durante i rispettivi compiti di immagazzinamento (vescica) e rilascio (uretra) dell’urina. È un esame indispensabile per garantire una corretta diagnosi del tipo di incontinenza urinaria e quindi propedeutico ad una corretta gestione della stessa.


Quando e perché eseguirlo?

Si tratta di un esame strumentale di supporto alla visita uro-ginecologica, necessario per effettuare una corretta diagnosi dei disturbi urinari quale:

  • Incontinenza;
  • Minzione frequente;
  • Stimolo impellente di urinare, non seguito però da minzione;
  • Minzione dolorosa;
  • Difficoltà nel dare inizio alla minzione;
  • Difficoltà di svuotamento completo della vescica.

Che tipo di macchinario viene utilizzato?

Apparecchio urodinamico consistente in un uroflussometro e sistema di cateteri vescicali e rettali necessari al riempimento vescicale e alla rilevazione delle pressione intravescicale e intraddominale.


L’esame urodinamico è doloroso o pericoloso?

È un esame molto sicuro. L’unico rischio legato al cateterismo vesciale è la comparsa di infezioni delle vie urinarie. Tale rischio è però azzerato dell’esecuzione di un esame urine ed urinocoltura eseguito nei giorni precedenti l’esame e dalla profilassi antibiotica prescritta al termine dell’esame stesso.


Sono previste norme di preparazione all’esame?

Per l’esecuzione dell’esame è necessario eseguire un’esame urine ed urinocoltura nei 15 giorni precedenti l’esame, bere mezzo litro di acqua 30 minuti prima dell’esame ed eseguire una profilassi antibiotica prescritta al termine dell’esame stesso.


Contatti e informazioni

Prenota subito il tuo esame urodinamico a Roma:

  • Chiama il CUP al numero 06 5225 2555
  • Prenota online e scopri i prezzi dell’esame urodinamico a Roma
Disponibilità


AVVISO PER L’UTENZA


In considerazione dell’emergenza Covid 19 e al fine di contribuire a ridurre il rischio di contagio, comunichiamo che i Poliambulatori San Raffaele sospendono le attività da oggi fino al 3 aprile 2020.

Nel caso di eventuali urgenze di carattere ambulatoriale, invitiamo a contattare il nostro CUP.

Ci scusiamo per gli eventuali disagi arrecati.

This will close in 0 seconds